Rudi Casagrande testimonial di Plebiscito2013

Print Friendly

Schermata 2013-10-06 alle 11.34.11Rudi Casagrande sta con Plebiscito2013. Rudi Casagrande è consigliere comunale del gruppo Lega Nord-Liga Veneta a Vittorio Veneto. Riportiamo di seguito il suo scritto.

Aderisco con entusiasmo a Plebiscito 2013 perché la richiesta di referendum per l’indipendenza offre ai Veneti, a tutti coloro che sono nati, vivono o risiedono in Veneto, la speranza per un futuro migliore per la loro Regione. Mi ha particolarmente colpito un passaggio dell’intervento del consigliere comunale di Este, Carlo Zaramella, che accosta la critica situazione socio-economica del Veneto all’immagine “di un cavallo indomito a cui è stato tolto il fuoco dagli occhi e la felicità della corsa”. Vi colgo l’amore per il Veneto e la sua gente e contemporaneamente la devastante tristezza per quanto il presente sta riservando a questa terra. Con una rapida introspezione, e con in mente l’immagine del guerriero, sento però che il futuro benevolo di un popolo non può essere fermato. Non possiamo sfuggire al sentimento d’indipendenza e libertà che riecheggia nel nostro animo. Mi si dice che è solo un’illusione. L’uomo però, come scriveva Foscolo, non può fare a meno di credere nelle Illusioni per vivere e per superare le tragedie e le ingiustizie della vita. Si supera anche il pessimismo con la fede nelle Illusioni che “alimentano il cuore dei giovani eroi per le grandi imprese”.
Vorrei ringraziare coloro che si battono per l’indipendenza del Veneto ed incitarli riprendendo una frase famosa: “resistere, resistere e resistere ancora, finché gli agnelli diverranno leoni”. Mi sia concessa a tal proposito un’ulteriore citazione che nasce da un’evoluzione personale della volontà di autodeterminazione, passata dal sostegno dell’idea di statuto autonomo, al sostegno del federalismo, per arrivare, naufragate queste prime ipotesi, al convinto sostegno dell’indipendenza: “i tempi cambiano, ci sono nuove sfide e nuovi obiettivi e quando la vita chiede coraggio, forza ed intelligenza i veri guerrieri guardano al futuro negli occhi, senza arroganza né paura, ma con la fiducia di chi è pronto per la battaglia. Tutti i guerrieri sanno che il pessimismo e l’insicurezza ci fanno retrocedere. Anche se la minaccia arriva da tutte le parti, noi possiamo raggiungere i nostri obiettivi e la combinazione fra energia ed intelligenza come l’equilibrio fra emozione e ragione sono essenziali per il successo. Perché alla fine di questa vita il vincitore è chi non ha abbandonato i valori fondamentali”.

Rudi Casagrande
Consigliere Comunale Lega Nord-Liga Veneta Vittorio Veneto